Benvenuto a Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti (Barcellona Pozzo di Gotto, 26 agosto 1957) è un politico italiano,
senatore de Il Popolo della Libertà e di Forza Italia. È stato segretario
e co-fondatore del Movimento di Responsabilità Nazionale.

Informazioni sulla politica italiana

"Non è affatto un reato essere un 'responsabile'. Responsabilità è una parola nobile. Certo, poi c'è chi lo fa nell'interesse del Paese e chi, invece, vuole assicurarsi un lavoro che poi potresti perdere non appena vai a votare

scilipoti_foto_ansa

Vice Capo Vicario

Salvo Fleres, vice presidente vicario dell'Ars, intervenendo al convegno sul tema "La cooperazione

scili

Nuovo Gruppo Parlamentare

Scheda di attività di Domenico SCILIPOTI ISGRO' nella XVII Legislatura (dal 15 ... Sulla calendarizzazione dei disegni di legge d'iniziativa parlamentare.

download (3)

Popolo della Libertà

txtA sessant'anni passati Domenico Scilipoti ha deciso di cambiare vita. Dopo aver mutato professione, da ginecologo a politico

Servito come vicesindaco In 1986

Scilipoti è stato consigliere comunale a Terme Vigliatore (Messina) dal 1983 al 1998 e dal 2003 al 2005; per lo stesso comune ha ricoperto anche la carica di vicesindaco nel 1986 e di assessore al bilancio e finanze nel 1998.

scilipoti

Delegazione Parlamentare Italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO.

Membro della Delegazione Italiana presso l'Assemblea Parlamentare della NATO e Vice Presidente della Sotto Commissione Sicurezza Energetica ed Ambientale

Testimonianze

Solo grazie per tutti gli sforzi e i suggerimenti che ci hanno aiutato a posizionarci meglio nell'area del web, della tecnologia e della formazione.

image (23)

Christine E. Seibert

La tua premura e il tuo supporto sono molto apprezzati. Lei è un carissimo amico della Camera e voglio assicurarle che la sua fiducia sarà giustificata.

image (22)

Virginia W. Gilmore

Ultime dal nostro blog

Le proteste contro il vaccino anti-COVID non si concretizzano in Italia

Le proteste contro il vaccino anti-COVID non si concretizzano in Italia
ROMA – I piani degli attivisti del vaccino anti-COVID per fermare i viaggi in treno in Italia sono andati in pezzi mercoledì mentre la polizia superava in numero i manifestanti nelle stazioni ferroviarie di tutto il paese. Il governo italiano ha portato avanti il ​​suo piano per richiedere i Green Pass per i viaggi a lunga distanza e il pass è diventato obbligatorio mercoledì. Le autorità italiane hanno affermato di essere irremovibili sul fatto che nel Paese sia necessario fare di tutto per contenere il numero di nuove infezioni da COVID-19. del vaccino anti-COVID Il Green Pass, che richiede una singola dose di vaccino COVID o test negativi prima di viaggiare su treni ad alta velocità, voli nazionali, autobus interregionali e la maggior parte dei traghetti, è diventato obbligatorio il 1 settembre. I manifestanti anti-vaccinazione hanno utilizzato i social media per chiedere proteste nelle stazioni ferroviarie di tutto il paese mercoledì. Le autorità stanno lavorando per far cambiare idea a persone come questa donna non identificata a Roma, che è tra il 30% degli over 12 che non sono ancora vaccinati in Italia. Dice alla televisione di stato italiana che non è d’accordo con il vaccino e non vuole essere vaccinata o testata. Molti oppositori del vaccino affermano che richiederlo viola le loro libertà personali e molti affermano di non credere che i vaccini siano stati sufficientemente testati. I manifestanti manifestano contro il piano Green Pass (pass sanitario), un certificato che mostra se qualcuno ha ricevuto almeno il… FILE – I manifestanti manifestano contro il piano Green Pass (tessera sanitaria) che è diventato obbligatorio per accedere a una serie di servizi e attività ricreative, a Roma, Italia, 7 agosto 2021. Tuttavia, in un paese che ha avuto quasi 130.000 decessi per COVID-19 dall’inizio dell’epidemia nel febbraio 2020, la maggior parte delle persone intervistate nelle stazioni ferroviarie ha affermato di essere favorevole alla decisione di richiedere il Green Pass. Questa donna in procinto di salire a bordo di un treno ad alta velocità in una stazione di Roma ha detto alla televisione di stato italiana che pensava fosse la cosa giusta affinché le persone potessero viaggiare in sicurezza. Solo una manciata di manifestanti si è presentata mentre la polizia si è schierata in gran numero per evitare interruzioni dei servizi. Il ministro dell’Interno italiano Luciana Lamorgese e altri politici avevano chiarito che la violenza non sarebbe stata tollerata, ma solo proteste pacifiche. L’avvertimento arriva dopo una serie di incidenti violenti che hanno incluso attacchi fisici a giornalisti che si occupavano di proteste contro il Green Pass. Nei giorni scorsi, gli attivisti anti-vaccinazione hanno preso di mira anche politici e medici italiani sui social media per aver parlato a favore del Green Pass in quello che alcuni hanno definito un clima di odio contro la campagna di vaccinazione COVID-19. quello che alcuni Il governo del Primo Ministro italiano Mario Draghi ha introdotto il certificato Green Pass digitale o cartaceo all’inizio di questa estate. L’obiettivo era prevenire nuovi contagi e tenere sotto controllo i numeri, oltre a incoraggiare chi non è ancora vaccinato a farsi vaccinare. Oltre ai divieti di viaggio, chi è sprovvisto di Green Pass non può mangiare al chiuso in ristoranti e caffè, non può entrare in cinema, teatri o centri ricreativi.

Economia – Scilipoti (Mrn). Condono Fiscale: Teoremi Di Superato Conservatorismo Del Sig. Ministro Tremonti

Economia – Scilipoti

Roma, 08/10/2011. “La insensibilità di Chi pensasse con aprioristici veti di impedire soluzioni utili, reali, definitive ed attese a dimostrare
esclusivamente la insopportabile distanza e la tracotante diffidenza che, purtroppo, insistono tra detentori del potere e rappresentanti dello Stato esclusivamente formale e cittadini comuni facenti parte unicamente dello Stato reale, è a terribilmente dimostrare quanto si pensi di poter calpestare utilità sicure, vantaggi pratici ed attese popolari indilazionabili, coniugando la sussistenza di farraginose, non più tollerabili ed insuperate, sterili pendenze, peraltro costose ed assolutamente carenti di vantaggiosi riscontri, con soluzioni di
immediatezza ed ovvia utilità. Così l’On. Scilipoti, leader del Movimento di responsabilità Nazionale, commentando le ultime dichiarazioni del Ministro dell’Economia e delle Finanze On. Tremonti in tema di condono fiscale. “Con ciò è a significarsi quanto l’essere pateticamente teoretici congiunga e faccia attanagliare il bieco conservatorismo di facciata, privo di efficacia e latitante di praticità, concretezza e sensibilità alle contrastanti esigenze sia di taglio economico e finanziario statuali, – conclude il
deputato MRN – come anche alle attese più sentite di milioni di cittadini indebitati e lacerati nella propria individualità personale e familiare”.

Msi-Dn: Scilipoti A Saya, Torni In Parlamento; Valuto Leadership

Msi-Dn: Scilipoti A Saya, Torni In Parlamento; Valuto Leadership

Msi-Dn: Scilipoti A Saya, Torni In Parlamento; Valuto Leadership mi ha sinceramente gratificato, poiche’ ha riassunto i valori fondamentali ai quali ho sempre ispirato la mia azione politica e umana”. “Sono pervenuto alla scelta che ha catapultato in primo piano la mia immagine politica, conscio come Te del pericolo sempre piu’ palese di scivolamento della nostra amata Patria verso un irreversibile abisso, – aggiunge l’esponente dei ‘responsabili’ – motivazione questa che mi ha indotto ad assumere la non facile responsabilita’ di scelte difficili, il cui impatto ha fatto emergere il mio progetto di garanzia di governabilita’, attraverso l’integrazione di soggetti politici responsabili, per potere dare impulso a nuove svolte programmatiche e opportune riforme in grado di drenare la deriva voluta dalle opposizioni, il cui interesse sembra essere riconducibile unicamente a sete di rappresentanza e potere”. “Concordo con Te sulla logica di riportare in Parlamento il MSI – Destra Nazionale – aggiunge – partito storico fondato dal grande Giorgio Almirante, che alcuni politici hanno tentato di sopprimere con indicibile delusione per il grande popolo della destra nazionale, sfrattato iniquamente dalla storia italica”. Secondo Scilipoti “sarebbe opportuno, a mio giudizio, che i Componenti del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale si impegnino al meglio per partecipare, con tutto il Centro-destra, a migliorare le condizioni politiche, economiche e sociali per un rilancio importante della NOSTRA Patria. Motivazioni per le quali mi ritengo onorato della Vostra proposta, che valuto meritevole di opportune considerazioni ed approfondimenti, dopodiche’ potro’ assumere le necessarie decisioni e darTi notizia delle mie scelte”.

costantemente aggiornato con noi

Mettiamo sempre qualcosa Tieniti aggiornato con Noi. Dovrebbe esserci qualcosa nel mezzo.